Krudd
Golden Ale
Birra Golden Ale Artigianale italiana

La Birra VIVA “KRUDD” è la primogenita del Birrifico Barbarossa® di Bari, una golden ale artigianale italiana, elaborata con la preziosa collaborazione del mastro birraio bavarese Oliver Harbeck di Ostuni.

La cottura a fuoco vivo esalta le particolarità dei malti utilizzati, mentre l’alta fermentazione a tino aperto valorizza i caratteri floreali dei luppoli hallertau. La maturazione avviene in cantina a bassa temperatura per garantire l’esaltazione del carattere e della purezza della birra in una continua evoluzione del gusto (senza l’aggiunta di zuccheri). L’imbottigliamento avviene in maniera isobarica.

La birra si presenta di colore oro carico, pulito e con perlage fine. La schiuma è a bolle medie, con buona compattezza, aderenza e persistenza, soprattutto se servita nel calice a tulipano consigliato.

Al naso regala note floreali, con un gran corpo di frutta matura dove spiccano si sentori di banana e datteri. Appena più calda della temperatura di servizio consigliata, perde il corpo dei 5,2° vol. e diventa più soave da abbinare anche a dolci a paste secche.

Al gusto si presenta vivace e ricca di sapore, leggermente maltata al palato, con profumo di luppolo che conferisce un amaro medio persistente.

Ideale per ogni momento, si accompagna preferibilmente con “krudo” di mare, pesce, carni bianche, formaggi freschi, insalate e pizze classiche (napoletana, barese, margherita e bufala).

Come antipasto e/o aperitivo con taralli spezziati, mandorle tostate salate ed olive in acqua pugliesi.

Disponibile nei formati 50cl

SCHEDA TECNICA
Denominazione
Krudd
Tipologia di birra
Golden Ale
Grado Plato Iniziale
Gradazione alcolica
5,2% vol
Tipo di Fermentazione
Alta fermentazione
Unità di Colore
Oro intenso (EBC 15)
Unità di Amaro
IBU 25
Temperatura di servizio
6-8° C
Formati disponibili
50cl
ABBINAMENTI
Krudo di mare, pesce, carni bianche, formaggi freschi
Pizze classiche (napoletana, barese, margherita, bufala)
Come aperitivo con taralli, mandorle tostate salate e olive in acqua pugliesi.
FOTOGALLERY